MISURE ORGANIZZATIVE DETTATE DA EMERGENZA COVID-19
PERSONALE ASSISTENTE AMMINISTRATIVO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

VISTO l’art. 2 c. 1 lett. r) del DPCM dell’8 marzo 2020 secondo i quali “la modalità di lavoro agile disciplinata dagli articoli da1l’ 8 a 23 della legge 22 maggio 2017, n. 81 , può essere applicata, per la durata dello stato di emergenza di cui alla deliberazione del Consiglio dei ministri 31 gennaio2020, dai datori di lavoro a ogni rapporto di lavoro subordinato, nel rispetto dei principi dettati dalle menzionate disposizioni, anche in assenza degli accordi individuali ivi previsti; gli obblighi di informativa di cui all’art. 22 della legge 22 maggio 2017, n. 81, sono assolti in via telematica anche ricorrendo alla documentazione resa disponibile sul sito dell’Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro”;

RENDE NOTA

la disponibilità di questa istituzione scolastica a valutare richieste di prestazione lavorativa resa in modalità di lavoro agile da parte dei dipendenti in servizio.

Il lavoro agile potrà essere richiesto, in presenza dei seguenti prerequisiti:

  • il lavoro svolto dal personale che richiede di fruire di modalità di lavoro agile deve risultare gestibile a distanza;
  • il dipendente in lavoro agile deve dichiarare di disporre, presso il proprio domicilio, di tutta la strumentazione tecnologica adeguata a svolgere il proprio compito e deve poter garantire la reperibilità telefonica nell'orario di servizio;
  • le prestazioni lavorative in formato agile dovranno essere misurabili e quantificabili.

Nel caso di numerose richieste il Dirigente scolastico privilegia i soggetti portatori di patologie, coloro che si avvalgono dei mezzi pubblici o viaggiano, i lavoratori sui quali grava la cura dei figli a seguito della sospensione dei servizi dell'asilo nido e delle scuole dell'infanzia.

L’autorizzazione al lavoro agile è vincolata alle modalità e al rispetto delle condizioni e delle procedure previste dall’informativa allegata al presente avviso (Allegato 2).

Ogni giorno il personale in servizio in presenza, come previsto dal contratto integrativo di istituto (contingente minimo), deve essere almeno di n. 1 unità.

Le mansioni sono determinate dal Dirigente scolastico, sentito il DSGA, tra quelle previste dal piano annuale delle attività. Il dipendente interessato ad accedere al lavoro agile presenta al dirigente scolastico un’istanza, compilando il modello allegato (Allegato1).

Si allega alla presente:

LINK