DIDATTICA A DISTANZA
AGGIORNAMENTO MODALITÀ DIDATTICA A DISTANZA
Emergenza COVID 19

In riferimento a quanto diramato con il DPCM 09-03-2020, con il DPCM 08-03-2020, con la nota prot. 278 del 06-03-2020 e con la nota prot. 279 del 08-03-2020 del Ministero dell'Istruzione, consapevoli dell’emergenza sanitaria in atto che determina una costante modifica dello scenario normativo e proporzionalmente delle misure poste in essere per l’intera popolazione, con la presente si esplicita un quadro sintetico delle disposizioni che riguardano la nostra istituzione scolastica.
 

MODALITÀ DI DIDATTICA A DISTANZA

In considerazione di quanto disposto con la nota ministeriale n.278 del 06/03/2020, in base alla quale “le istituzioni scolastiche (…) attivano o potenziano modalità di apprendimento a distanza, ottimizzando le risorse didattiche del registro elettronico e utilizzando classi virtuali e altri strumenti e canali digitali”, la successiva nota n. 279 del 08-03-2020 sottolinea che:

  • "il protrarsi della situazione comporta la necessità di attivare la didattica a distanza, al fine di tutelare il diritto costituzionalmente garantito all'istruzione";
  • occorre evitare “la mera trasmissione di compiti ed esercitazioni, quando non accompagnata da una qualche forma di azione didattica o anche semplicemente di contatto a distanza” al fine di mantenere la dimensione relazionale ed inclusiva del gruppo classe, con particolare attenzione agli alunni con BES;
  • va “esercitata una necessaria attività di programmazione, al fine di evitare sovrapposizioni tra l’erogazione a distanza, nella forma delle classi virtuali, tra le diverse discipline.”
  • anche per i bambini della scuola dell’infanzia devono essere promosse “anche le più semplici forme di contatto”.

Tutti abbiamo il dovere di garantire la sicurezza della salute ma anche di continuare il dialogo didattico con i nostri alunni per cui si invitano i docenti ad utilizzare i tutorial postati nel gruppo “BASCETTA ARGO” per cogliere interessanti spunti di metodologie didattiche utilizzabili al fine di trasformare le misure di sicurezza previste, in un'opportunità per sperimentare nuove aree di confronto e collaborazione e nuovi ambienti didattici.

Così come evidenziato nella circolare n. 174 del 9/03/2020 si ribadisce ai docenti che l’utilizzo di ARGO DID-UP, ambiente digitale accreditato e condiviso già con le famiglie, è ufficiale e prioritario rispetto alle altre modalità di comunicazione con l’utenza. Si precisa, altresì, che l’U.S.R. competente monitorerà l’effettivo stato di attuazione delle azioni poste in essere dalle singole scuole nel periodo di sospensione delle attività didattiche al fine di garantire le modalità di apprendimento a distanza.

Si invitano, pertanto, i docenti ad attivarsi per rendere efficace e fruibile il percorso di didattica a distanza intrapreso, usufruendo del supporto dell’animatore digitale, del team per l’innovazione digitale e delle FF.SS. dell’area tecnologica.

I docenti coordinatori di classe/interclasse/intersezione provvederanno a coordinare l’erogazione della didattica a distanza e avranno cura di mantenere viva e costante la comunicazione con gli altri colleghi e con i rappresentanti di classe.

I genitori rappresentanti di classe, a loro volta divulgheranno le notizie agli altri genitori assicurandosi che tutti vengano informati.

Per quanto concerne la scuola primaria i docenti coordinatori di classe consegneranno i sussidi didattici degli alunni conservati a scuola al rappresentante di classe. Le modalità di consegna del materiale verranno successivamente definite, in modo tale da rispettare le norme sanitarie ed evitare “affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro …”.

Per quanto concerne la problematica della valutazione degli apprendimenti e della verifica delle presenze, la nota n. 279 del 8/03/2020 recita : “A seconda delle piattaforme utilizzate, vi è una varietà di strumenti a disposizione. Si ricorda, peraltro, che la normativa vigente (DPR 122/2009. D.lgs. 62/2017), al di là dei momenti formalizzati relativi agli scrutini e agli esami di Stato, lascia la dimensione docimologica ai docenti, senza istruire particolari protocolli che sono più fonte di tradizione che normativa”.

Si rileva, quindi che le verifiche non dovranno essere necessariamente finalizzate alla valutazione, ma utilizzate come strumento per monitorare il processo di apprendimento degli studenti. In attesa di predisporre strumenti adeguati, come potrebbero essere moduli google per verifiche a scelta multipla o altro, i docenti avranno la possibilità di ricorrere anche ad altre modalità (casella di posta elettronica/chat…)

Nella consapevolezza di vivere una situazione emergenziale fluida e in continuo divenire, tale da imporre continui aggiornamenti e modifiche del quadro normativo e dei comportamenti della popolazione, si confida nell’impegno e nella proficua collaborazione di tutta la comunità educante, chiamata ad interagire in sinergia per conseguire un unico obiettivo: tutelare il diritto all’istruzione degli alunni conformandolo al diritto alla salute individuale e collettiva. Si allegano le risorse online per l’attivazione della didattica a distanza (Allegato 1).
 

Allegato 1 – risorse online

La sezione dedicata alla didattica a distanza, presente sul sito del MIUR alla URL: https://www.istruzione.it/coronavirus/didattica-a-distanza.html, in continuo aggiornamento, contiene:

  • indicazioni per il “tutoring”: le scuole potranno mettersi in contatto, anche tramite la rete INDIRE, con scuole già esperte di didattica a distanza e che intendano mettersi a disposizione per socializzare le pratiche di utilizzo di ambienti di apprendimento virtuali;
  • disponibilità di piattaforme di fruizione di contenuti didattici, assistenza alla community scolastica e piattaforme di collaborazione online. materiali multimediali offerti da soggetti qualificati.

Il Ministero ha istituito, inoltre, una task force che risponderà alle richieste di assistenza da parte delle scuole da inviare al seguente indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Il Ministero dell’Istruzione, Indire, grazie al supporto degli istituti scolastici dei Movimenti di Avanguardie Educative e delle Piccole Scuole, ha predisposto un ambiente dove è possibile accedere a webinar formativi sulla didattica a distanza. In questo ambiente sono inoltre condivise alcune risorse e buone pratiche già sperimentate con successo in molte scuole italiane, che possono essere utilizzate e personalizzate secondo le proprie esigenze.

L’accesso all'ambiente è libero.

Cliccando al seguente link http://www.indire.it/la-rete-di-avanguardie-educative-a-supporto-dellemergenza-sanitaria/ è possibile entrare in contatto con le scuole dei due Movimenti.

LINK